Vai menu di sezione

Banda musicale di San Lorenzo e Dorsino

Referente
Bosetti Michele
Ruolo del referente
Presidente
Scheda
Descrizione

Agli inizi del secolo scorso il giovane curato don Antonio Prudel era il presidente, direttore e maestro della “Banda Alpina di San Lorenzo”. La guerra interruppe le varie attività che ripresero negli anni Venti ancora per merito di un sacerdote: Don Andrea Collini, che riuscì a ricomporre il complesso strumentale fino al 1930. Alla fine della seconda guerra mondiale 1940-1945, un altro sacerdote, Don Guido Bronzini, trovò il coraggio, la forza e la passione di rinverdire gli antichi allori amalgamando 35 strumentisti che riecheggiavano delle note travolgenti le “Sette Ville”.
Nel 1959 don Bronzini – presidente e maestro della Banda – fu trasferito in un'altra zona e nessuno lo sostituì. Per la terza volta gli strumenti finirono in solaio e il paese restò senza Banda.
Gli anni passarono e solo nel 1996 si presentò un “vecchio” bandista di Don Bronzini, Virgilio Cornella che, riscoprendo i vari strumenti abbandonati sentì il “dovere” di rilanciare la Banda Musicale. Da Comitato Promotore divenne una vera e propria Direzione che, estesa successivamente al confinante Comune di Dorsino, diede vita alla “Banda Musicale di San Lorenzo e Dorsino”: primo presidente Gianfranco Rigotti, primo maestro Stefano Bordiga.
Dal 2007 dirige il complesso il Prof. Paolo Filosi, diplomato in Fagotto presso il Conservatorio di Trento e con ben due Lauree in ambito musicale, una per l'insegnamento della musica e l'altra nella specializzazione dello strumento.
Attualmente nuovo Presidente è Michele Bosetti e la banda è costituita da circa 40 elementi, di età compresa tra i 13 e i 70 anni con un repertorio che si presenta molto variegato.
Gli obiettivi di fondo il diffondere la cultura, la storia musicale e il folclore popolare partecipando alla vita delle Comunità locali e diffondendo ed affinando l’educazione musicale dei propri associati e sviluppare rapporti amichevoli tra i medesimi.
La Banda si esibisce con concerti nel proprio paese e in quelli vicini, a feste campestri, in teatro, concerti di Natale ed ad altre manifestazioni. E’ presente con sfilate e processioni durante le feste patronali.
La banda ha già viaggiato molto in Italia e all’estero: ha tenuto Concerti in Bosnia, Germania, Ungheria, Austria. Nel 2012 ha vinto anche un Concorso Internazionale fra bande a Barcellona in Spagna. Di recente ha partecipato al Festival Internazionale per bande Kmoch’s Kolin in Repubblica Ceca, nell’ambito di un progetto inserito nel Piano giovani Giudicarie Esteriori 2016.
Agli inizi del secolo decimonono squilli di trombe anche a San Lorenzo in Banale, in Giudicarie, Trentino occidentale, grazie all’intraprendenza del giovane curato don Antonio Prudel, presidente, direttore e maestro della “Banda Alpina di San Lorenzo”.La Banda rallegrava il paese e le vie delle Frazioni (le “Sette Ville”) con una vivace partecipazione alle manifestazioni sociali pubbliche che animavano la Comunità.
La guerra interrompe l’iniziativa che, tuttavia, rinasce negli anni Venti ancora per merito di un sacerdote: don Andrea Collini, che riesce a ricomporre il complesso strumentale La Banda visse anni difficili e si sciolse verso il 1930.
Nello statuto della nuova Banda si afferma che “viene costituita a tempo indeterminato una società musicale col titolo “Banda Alpina San Lorenzo” con lo “scopo d’una onesta, morale, cristiana ricreazione dei soci, il decoro del culto pubblico divino e del paese”.
Alla fine della seconda guerra mondiale 1940-45, un altro sacerdote, don Guido Bronzini, trova il coraggio, la forza e la passione per rinverdire gli antichi allori, ed eccolo coi suoi trentacinque strumentisti a far riecheggiare le Sette Ville delle note travolgenti di un complesso affiatato e fortemente motivato. Ma, come troppo spesso accade nei piccoli paesi, nel 1959 don Bronzini – presidente e maestro della Banda – viene trasferito e nessuno è pronto a sostituirlo. Per la terza volta gli strumenti vanno a finire in solaio e il paese resta senza Banda.
Devono passare quarant’anni prima che a San Lorenzo si senta parlare ancora di Banda e ciò avviene nel 1996, quando un “vecchio” bandista di don Bronzini, Vigilio Cornella, scoperti per caso sul solaio dell’Oratorio i vecchi strumenti, “sente il dovere di rilanciare la nascita di una Banda Musicale”. Il suo invito trovano tempi e modi per passare da un Comitato promotore ad una vera e propria Direzione che, estesa successivamente al confinante Comune di Dorsino, diede vita alla “Banda Musicale di San Lorenzo e Dorsino”: primo presidente Gianfranco Rigotti, primo maestro Stefano Bordiga.
Dal 2007 dirige il complesso il Prof. Paolo Filosi, diplomato in Fagotto presso il Conservatorio di Trento, ha ottenuto inoltre ben due Lauree in ambito musicale, una per l'insegnamento della musica e l'altra nella specializzazione dello strumento.
Nuovo Presidente Michele Bosetti.
Attualmente la banda è costituita da circa 40 elementi, di età compresa tra i 13 e i 70 anni con un repertorio che si presenta molto variegato.

Codice
0
torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Giovedì, 18 Settembre 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 06 Marzo 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto